Mobile Privacy Ltd è la prima società pubblica al mondo che fornisce Sistemi di Sicurezza integrati per la difesa dalle intercettazioni telefoniche ed informatiche, progettati secondo le linee guida della Security Engineering, sul modello sviluppato da Iridium per il Dipartimento della Difesa americano. Mobile Privacy fornisce Sistemi di Sicurezza Anti Intercettazioni in cui vengono integrati crittografia, canali di comunicazione anonimi e protocolli di sicurezza per l'impiego dei terminali mobili, oltre a servizi di supporto forniti ai Clienti erogati anch'essi con procedure di sicurezza. Mobile Privacy ha accordi commerciali con i maggiori produttori mondiali di software ed hardware cifranti e di sistemi per la protezione delle telecomunicazioni. Serve con successo Clienti appartenenti a tutte le categorie - Privati, Società, Investigatori, Ordini Professionali, Forze dell'Ordine, Enti Militari e Gruppi Politici. Mobile Privacy ha inventato, formalizzato e reso disponibili pubblicamente dei modelli di attacco simili agli Attack Tree (alberi degli attacchi) inventati da Bruce Schneier (uno dei maggiori esperti al mondo di sicurezza) introducendo una nuova forma di modello di attacco denominata Probabilistic Attack Matrix (matrice probabilistica degli attacchi). Questi modelli descrivono efficacemente le modalità investigative utilizzate nella realtà quotidiana da coloro che si occupano di investigazioni (lecite ed illecite), fondate sull'impiego delle intercettazioni telefoniche, dei tabulati telefonici e di tutti i dati associati alle telecomunicazioni e consentono, tra laltro, di progettare dei Sistemi di Sicurezza affidabili. Telecommunications Security Engineering
Smetti di preoccuparti delle Intercettazioni e torna ad avere la Sicurezza e Privacy nelle tue Comunicazioni, grazie a ZRTP Mobile Privacy. Le apparecchiature per effettuare Intercettazioni Telefoniche su rete Cellulare sono ora facilmente acquistabili. Un tuo concorrente, oppure la malavita sempre tecnologicamente preparata, possono spiarti grazie al tuo cellulare. ZRTP Mobile Privacy è l'unico sistema per RENDERLE VANE e ti mette a disposizione i migliori algoritmi approvati dagli enti di intelligence americani. ZRTP Mobile Privacy è Installabile sui seguenti modelli Nokia: N70 - N72 - N90 - 6630 - 6680 - 6681 - 6682 (La Lista è in continuo aggiornamento). E' possibile anche richiederci cellulari già completi di installazione software, pronti per l'uso. Ricorda: ZRTP Mobile Privacy Non desta nessuno sguardo indiscreto come in altri telefoni criptati "strani" fuori mercato, perché per tutti è un normale Cellulare Nokia. Questo prodotto è destinato a : Vip, Politici, Uomini d'affari, Studi legali, Organi di Sicurezza ed a chiunque necessiti della certezza di non poter essere intercettato.

"Attualmente, per attaccare un sistema GSM dall'esterno, occorre penetrare fisicamente un numero di centrali di commutazione sul territorio nazionale (normalmente sorvegliate in modalità remota) ed installare software scritti in linguaggi esotici. Per attaccare un sistema VoIP cifrato, anche solo i servizi di un buon hacker"

Mobile Privacy

 
Cerca
 
  Contattaci

 

Tel +441614084963
Tel 0690281595
Scrivi una e-mail
Chiama con Skype
Chatta con WLM
Chat Online

 

 

 

Video: Abusi nell'Uso delle Intercettazioni Legali da parte di Magistrati

 

Un sistema per intercettazioni di massa, che devia le chiamate direttamente presso le centrali di commutazione degli operatori di rete come quello operativo in Italia, si presta ad essere abusato, prima o poi. Le parole di Bruce Schneier trovano purtroppo un esempio pratico nella cosiddetta indagine Toghe Lucane.
Un Magistrato, Luigi De Magistris, che indagava anche con l'ausilio dell'analisi di tabulati ed intercettazioni, è stato a sua volta intercettato e con lui i suoi più stretti collaboratori. Le intercettazioni sono state disposte da uno degli indagati, anch'egli Magistrato presso un'altro Palazzo di Giustizia.
Il Magistrato in questione non ha fatto altro che formulare l'ipotesi di reato: "Associazione per delinquere finalizzata alla diffamazione a mezzo stampa" per potere chiedere ed ottenere dal Giudice per le Indagini Preliminari l'autorizzazione alle intercettazioni.
In questo modo l'indagato ha potuto apprendere in tempo reale l'evoluzione delle indagini a suo carico, ascoltando il Magistrato De Magistris, uno dei suoi più stretti collaboratori dell'Arma dei Carabinieri ed un giornalista del Corriere della Sera.
Questo caso è stato documentato dalla stampa. Quanti altri rimangono nell'oscurità?

 

 
 

 

Copyright© 2006 - 2008 Mobile Privacy. Tutti i diritti riservati     Termini d'Uso     Mappa del Sito

free hit counter javascript